Tutti gli enti pubblici hanno tempo fino al prossimo 11 agosto 2016 per adeguare la loro organizzazione e le loro procedure interne in base a quanto previsto dall’articolo 40 comma 1 del Codice dell’Amministrazione Digitale che stabilisce l’obbligo per le pubbliche amministrazioni di formare gli originali dei propri documenti con mezzi informatici in base alle regole tecniche.

Regole tecniche per la formazione del documento informatico che sono stabilite dal DPCM 13 novembre 2014 il quale disciplina le diverse fasi della gestione documentale di supporto alle amministrazioni. Ma nei fatti cosa cambierà? Con estrema sintesi possiamo definire che tutti gli originali dei documenti delle Pubbliche Amministrazioni DEVONO ESSERE PRODOTTI IN FORMATO DIGITALE secondo le regole tecniche specificate dal DPCM!

Sicuramente un grosso cambiamento che comporterà anche una modifica nella comunicazione con i cittadini, i quali come ben sappiamo non sono tutti attrezzati per ricevere documenti digitali.

I nostri clienti potranno sfruttare tutti gli automatismi già presenti nei nostri applicativi per ottemperare alla normativa e ottenere il massimo rendimento con nuovi flussi operativi, in fase di completamento, per facilitare il lavoro quotidiano di tutti i dipendenti e amministratori.

A breve organizzeremo diversi convegni su tutto il territorio nazionale per illustrare oltre ai modelli organizzativi ai quali gli enti potranno aderire, anche tutte le potenzialità delle soluzioni di Studio K.

 

documento informatico